martedì 5 febbraio 2013

Salame di Cioccolato alla ferrarese =)

Ieri sera avevo amici a cena...e dopo aver preparato le tagliatelle all'uovo, il ragù di salsiccia e le patate al forno, mi sono dedicata al dolce che, a detta di una mia amica, non poteva mancare!!! ehehe! Siccome avevo il forno impegnato ho optato per un dolce veloce, buono e che una volta preparato andava in congelatore...della serie "abbandonato a se stesso"....hihihihi!! Eccovi la ricettina, questa è di mia zia...ferrarese DOC, in quale, appena lo ha assaggiato ha detto: "Ha lo stesso sapore di quello che preparavo io 40 anni fa!!!" eeheheheh...

SALAME DI CIOCCOLATO FERRARESE

Ingredienti:

2 Tuorli d'uovo
100 gr Zucchero semolato
150 gr Burro fuso tiepido
2 Cucchiai di Cacao amaro
1 Bicchierino Marsala o Vov
250 gr / 300 gr Biscotti  secchi  (Oro Saiwa, Digestive...a piacere!)

Preparazione:
Sciogliere il burro e farlo intiepidire. In una ciotola mescolare fino a ridurli in crema i tuorli e lo zucchero. Aggiungere poi il burro, il cacao amaro e il liquore e mescolare per bene. Infine unire i biscotti spezzattati grossolanamente. Versare poi il composto su un foglio di carta da forno e arrotolare a mò di salame. Mettere in frigo per una notte.

[ Io avevo fretta, perchè il dolce mi serviva per lo stesso giorno, quindi l'ho messo in congelatore  per tutto il tempo della cena e una volta arrivato il tempo del dessert, l'ho tagliato ed era perfetto! Provare per credere!!! =)  ]

A breve la fotina..... =)

martedì 4 dicembre 2012

Il mio 1° corso di Cake Design

Ebbene sì...finalmente mi sono decisa di fare un corso...troppo tempo a sperare e sperare sul: " Lo faccio?? O non lo faccio???" Mi è capitata l'occasione e l'ho colta al volo...grazie ad una ragazza simpaticissima che abita nella mia città che ha avuto la grande idea di organizzare un corso base per chi, come me, alle prime armi, possa iniziare a camminare nel grande mondo della pasta di zucchero... >3
Ecco la mia tortina...fatta in 7 ore...sì tante...ma con mooolto amore...
l'alberello e la bambina... =)

la tortina intera...

primo piano della bimba


primo piano dell'alberello =)

ed infine eccomi con la maestra del corso... =)

venerdì 16 novembre 2012

Torta di Marroni di mia Nonna

Questa è una delle torte che la mia nonnina preparava proprio in questo periodo...quando il freddo cominciava a farsi sentire...la ricetta è quella originale,tratta dal suo libretto di ricette datato 1967..addirittura...mi raccontava mia zia che loro lo preparavano nel forno a legna, ma, ahimè, io il forno a legno, purtroppo, non ce l'ho e quindi l'ho cotto nel forno ventilato. A chi piacciono le castagne, questo è il dolce ideale da preparare perchè molto ricco di questo "frutto" e quindi molto apprezzato. =)
Il procedimento per realizzare questo dolce è molto lungo,ma alla fine il lavoro ripaga sempre,credetemi... ;)



Ingredienti:
PASTA FROLLA
500 gr Farina 0
250 gr Burro freddissimo,quasi congelato
4 Tuorli
200 gr Zucchero
3 Bustine di Vanillina
1 Pizzico sale

RIPIENO
1 Kg di Marroni pelati ( io li ho incisi e cotti in forno ad arrostire a 160° per 40/45 minuti, finchè non si aprono bene) e lessati con 1 bacca di vaniglia e 1 pizzico di sale per 45 minuti circa finchè risultano morbide
400 gr Zucchero
4 Uova leggermente sbattute
1 Bicchierino abbondante di Alchermes
3/4 Bicchierino Jagermeister (o qualsiasi altro amaro d'erbe)
Semi della Bacca di vaniglia fatta bollire con le castagne
Latte intero q.b. (circa 500 ml, però armatevi di 1 Lt di latte, non si sa mai! ;) )

PREPARAZIONE:
Il giorno precedente preparare la pasta frolla e i marroni: incidere i marroni longitudinalmente e cuocere in forno a 160° per circa 45 minuti; far raffreddare e spellare. Preparare la pasta frolla mettendo in un mixer la farina, lo zucchero e il burro quasi congelato a cubetti; far lavorare la macchina fino ad otteneere un impasto quasi "sabbiato"; versare l'impasto sul tavolo e formare una fontana,al centro porvi i tuorli, il pizzico di sale e la vanillina. Lavorare fino ad ottenere un impasto compatto. Avvolgere nella pellicola e mettere in frigo per un giorno.  Il giorno successivo lessare le castagne in una pentola con un pò d'acqua (quella che serve per ricoprirle), 1 bacca di vaniglia e il pizzico di sale; far bollire per almeno 40/45 minuti finchè diventano morbide, dopodichè passarle nel passaverdure per ridurle in purea ( io le ho messe nel mixer per fare prima!ehehe). Versare sulle castagne lo zucchero, mescolare, poi aggiungere le uova leggermente sbattute.Dopo aver mescolato per bene, aggiungere lo jagermeister (o altro amaro, purchè sia d'erbe) e l'alchermes. Porre in frigo a riposare per almeno 1 ora. Nel frattempo che il ripieno riposa, stendere la pasta frolla in una teglia rettangolare imburrata ( io ho usato quella che usava sempre mia nonna ed è 35*25 cm circa) e mettere in frigo a rassodare. Tirare fuori dal  frigo il ripieno e aggiungere tanto latte quando serve per ottenere una specie di vellutata. Versare il ripieno sulla frolla e mettere in forno a cuocere a 100° per 2 ore e 30 circa, poi 20 minuti a 180° per far colorire la frolla. ( i tempi sono indicativi, comunque voi regolatevi in questo modo: ogni tanto andate davanti a forno e muovete un pò lo sportello, se il ripieno risulta compatto e non fa un effetto "budinoso" è pronto).
La ricetta originale prevedeva la cottura nel forno a legna a 80° per circa 4 ore, ma purtroppo non avevo il tempo materiale per rispettare questi tempi, quindi ho alzato un pò la temperatura e devo dire che il risultato è più che soddisfacente... =) Provatela!!! ;)

 
'Con questa ricetta partecipo al contest di Una Fetta Di Paradiso , "Il Dolce Della Tua Nonna, Oggi Come Ieri"
 

martedì 13 novembre 2012

Ciambella di Mele e Uvetta della MIA NONNINA!!

Questa è una ricette del libro che la mia nonnina ha portato con sè quando venne ad abitare qui da Ferrara...è una ricetta ECCEZIONALE! Inizialmente lei la preparava nel forno versilia, non ricordo se si chiama cosi, comunque è quello stampo a ciambella che va sul fornello della cucina e non nel forno. Ricordo ancora quando la preparava e io aspettavo sempre che finisse di versare l'impasto nello stampo per pulire la ciotola e una volta che era pronta, in casa c'era una vera e propria festa...piace a tutti in famiglia e,ogni volta che la preparo, mi ricordo ancora di me, piccolina, 4-5 anni circa che aspettavo con ansia che la torta fosse pronta e nel frattempo la casa si riempiva di un profumo di buono...di genuino.

Ingredienti:
500 gr Farina 00
200 gr Burro fuso tiepido/freddo
4 Uova
3 Mele a pezzetti
250 gr Uva Sultanina NOBERASCO
2 Bustine di Lievito
300 gr Zucchero
Scorza grattuggiata di 1 Limone
250 ml Latte intero

PREPARAZIONE:
In una ciotola lavorare le uova con lo zucchero, senza montarle. Aggiungere poco alla volta la farina e mescolare. Aggiungere man mano il latte e poi a filo il burro sciolto e la scorza del limone. Aggiungere il lievito e mescolare bene. Per ultimo unire l'uvetta precedentemente ammollata in acqua calda e asciugata molto bene e le mele a pezzetti lasciate macerare con il succo del limone.
Versare l'impasto in una tortiera imburrata e infarinata da 26/28 cm e cuocere in forno PRERISCALDATO a 170° per 40/45 minuti.
Una volta cotta,sformata e raffreddata, cospargerla di zucchero a velo.



Con questa ricetta partecipo al contest "Wow! che dolce!" in collaborazione con Noberasco.

 

Crema Pasticcera

Una crema classica da farcitura che può essere aromatizzata in mille maniere è la CREMA PASTICCERA; io solitamente l'aromatizzo al limone perchè mi piace molto...però anche all'arancia, alla vaniglia ecc...ecc.

INGREDIENTI:

1 Lt Latte Intero
4 Tuorli d'Uovo
4 Cucchiai Zucchero
3 Cucchiai Farina 00

Per aromatizzare, a scelta tra:
Bacca di Vaniglia, Scorza di 1 limone, Scorza di 1 arancia ecc...

PREPARAZIONE:
Lavorare i tuorli con lo zucchero. Aggiungere la farina e poco latte, quel tanto che basta per sciogliere la farina e non formare i grumi. Quando la farina è ben sciolta, aggiungere il resto del latte e mescolare. Unire adesso l'aroma scelto e porre sul fornello ad addensare a fuoco basso, mescolando frequentemente per non farla attaccare. Cucinare fino a che non comincia a fare le bolle ( noi diciamo fino a quando la crema "sbruffa", ma voi regolatevi come vi ho descritto). Mettere la crema in un contenitore e coprirlo con la pellicola trasparente a contatto.

venerdì 5 ottobre 2012

venerdì 2 dicembre 2011

Sta arrivando il Natale!!!! Panettone decorato!!!

Vi presento il mio Primo Panettone decorato con Pasta di Zucchero!! Roselline fatte a mano. C'ho impiegato poco a prepararlo, più che altro c'ho messo più tempo a decidere come decorarlo!!! ehehehe!! Spero vi piaccia.


domenica 27 novembre 2011

Ultima infornata!!! Torta della Nonna per intolleranti al glutine!!!

Eh si, avete letto bene:è PRIVA DI GLUTINE al 100%!!!
La pasta frolla è fatta con farina di riso, proprio come la crema pasticcera al limone!! Io visto che non bado mai a spese ho messo i pinoli sia in mezzo alla crema, sia sulla superficie. Un risultato molto soddisfacente che è stato apprezzato da tutti i componenti della famiglia e non. Ho preparato anche la pastiera napoletana, appena trovo il cavetto della macchina fotografica, posto anche quelle.  Un bacione a tutte/i!! =*

martedì 8 novembre 2011

Dopo “Colazione da Tiffany” vi presento “ COLAZIONE DA FEDE” XD

Ebbene si, dopo il famoso film “Colazione da Tiffany” io vi presento “COLAZIONE DA FEDE”. Non è film, ahimè, la carriera cinematografica non è il mio forte, ma un delizioso appuntamento con cornetti e saccottini sfogliati… XD per un buon inizio giornata, un grande sprint per il giorno. È una ricetta del mitico Montersino, è tratta dal suo libro “Croissant e Biscotti”. Vi riporto alla lettera la sua ricetta, con questa dose ho preparato circa 40 paste da croissant e saccottini, voi decidete come meglio organizzarvi.
Saccottini alla Marmellata di Fragole e Saccottini alla  Nutella

Croissant semplici

Croissant alla Nutella
Cornetti

Ingredienti:

PER IL LIEVITINO

225 gr Acqua

500 gr Farina 00

70 gr Lievito di Birra

PER L’IMPASTO

1 Kg Farina 00

300 gr Zucchero semolato

40 gr Malto in polvere (o Miele)

150 gr Burro morbido

450 gr Uova

300 gr Latte fresco

30 gr Sale

PER LE PIEGHE:

750 gr Burro

Preparazione:

Impastare il lievitino senza lavorarlo troppo. Preparare una ciotola piena d’acqua tiepida, quel che basta per coprire la palla che abbiamo preparato. Lo lasciate a bagno per 10 minuti, finchè viene a galla. Nel frattempo lavorare nell’impastatrice o con lo sbattitore la farina, lo zucchero, il malto (o miele) e aggiungere poco alla volta finché la farina abbia assorbito tutto il liquido. A questo punto, aggiungere poco alla volta le uova sempre aspettando che l’uovo inserito si sia ben assorbito prima di aggiungere l’altro. Unire adesso il lievitino venuto a galla e ben strizzato nell’impasto e far amalgamare il tutto; aggiungere ora il sale, mescolare e poi quando la massa sia diventata ben elastica e liscia, aggiungere il burro ammorbidito. Impastare nuovamente fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo, quindi far riposare la pasta in frigorifero per 10-12 ore. Trascorso tale tempo, stendere la pasta ad uno spessore di 2 cm, porre al centro il burro ammorbidito e chiudere la pasta sopra al burro. Stendere nuovamente la pasta e piegare in tre. Lasciar riposare la pasta per 30 minuti in frigo o in congelatore, dopo di che stendere nuovamente e piegare in 3. Lasciar riposare per altri 30 minuti e poi ristendere nuovamente e piegare a 3 per l’ultima volta. Lasciar riposare per 30 minuti dopo di che stendere la pasta fino ad uno spessore di 3 mm. Ricavare dei triangoli di pasta, arrotolateli e formare i croissant o i saccottini (farciteli a piacere prima di formarli!!), lasciateli lievitare per 2 ore a 30°. Quando sono ben lievitati, cuocerli a 180 ° per 15-20 minuti in forno preriscaldato. A fine cottura spolverarli di zucchero a velo.

Bon appetit!!!!

giovedì 20 ottobre 2011

Un pò di Salato... Zucchine al forno

Oggi invece del dolce ho voluto sbizzarmi con qualcosa di salato. E' un piatto che faccio spesso perchè è semplice ma buooooooooooooooono!!! Si tratta di semplici zucchine al forno. Ogni volta che le preparo, ne faccio dose abnorme perchè, come voi tutte/i ben sapete, le zucchine sono cariche d'acqua e quando cuociono diventa 1/3 di come erano prima. Penso che ognuna di voi abbia il suo metodo per cuocerle, ora però, vi do il mio:

Zucchine al forno

Ingredienti:
10 Zucchine ben lavate e private delle estremità
Farina 0 q.b.
Sale fino q.b.
Olio Extravergine d'oliva q.b.

Preparazione:
Lavare bene le zucchine e tagliarle a rondelle non troppo fine, circa 3 mm, max 1/2 cm, non di più.
Una volta tagliate tutte, le passiamo nella farina e poi nel setaccio per togliere la farina in eccesso. Versare tutte le zucchine infarinate in una teglia capiente, salare e oliare a piacere. Cuocere in forno caldo a 180° per circa un'ora e mezza.
Il mio forno VENTILATO ci mette un'ora e mezza, ma anche dopo un'ora si può dire che sono cotte bene. Io il timer non lo metto perchè vado ad occhio, comunque voi regolatevi cosi:
Le zucchine devono essere abbrustolite, ben dorate.

CONSIGLIO: Una volta messe nel forno NON DOVETE GIRARLE,altrimenti la farina forma una specie di pappetta, invece se le infornate e ve le "dimenticate"( cioè fate altre cose, però un occhio al forno darlo sempre! XD ) formano quella crosticina buona buona che adorerete!!

Trascorso il tempo di cottura, assaporare e fatemi sapere! XD

mercoledì 19 ottobre 2011

Pasta di Zucchero

Siccome devo aspettare il 1 Novembre che mi spediscano il fondente dall'America, ho voluto produrmelo da me visto che per Halloween dovrò preparare dei biscotti con la pasta di zucchero a tema. Questa ricetta ce l'ho da più di un anno nel mio ricettario, ma l'ho sempre accantonata perchè non trovavo mai il glucosio e la glicerina, una volta trovato il glucosio, viene mia madre e mi dice: GUARDA CHE LA GLICERINA LA VENDONO LA FARMACIA!! Ed io con una faccia cosi,  :O le dissi: DAVVERO!? Allora me la sono andata subito a comprare e sono riuscita a fare la ricetta completa. Eccola a voi:

PASTA DI ZUCCHERO:

Dose per circa 800 gr di prodotto finito:
8 gr Gelatina in fogli
30 ml Acqua Naturale
8 gr Glicerina Alimentare
35/40 gr Burro freddo
50 gr Glucosio
450 gr Zucchero a velo + altro per la lavorazione sulla spianatoia

Preparazione:
Ammorbidire la gelatina in un pò d'acqua fredda.


Quando la gelatina si è ammorbidita, versarla in un pentolino insieme al glucosio, la glicerina, l'acqua naturale e il burro.


 Far sciogliere il tutto a fuoco basso senza far MAI bollire il composto.


Quando il tutto si è sciolto,togliere dal fuoco, versare metà dello zucchero a velo e mescolare molto bene per sciogliere tutti i grumi.


Si otterrà una glassa bianca.


A questo punto versare l'altra metà dello zucchero in una ciotola, formare una fontana e versarvi dentro la glassa ottenuta.


Mescolare con le fruste aggiungengo altro zucchero a velo fino a che non si comincia a staccare dalle pareti della ciotola e non sia più cremoso e appiccicoso.


Versare un pò di zucchero sulla spianatoia e lavorare la pasta di zucchero come se fosse l'impasto del pane. Ecco la prova di quanto è morbida.


Avvolgerla nella pellicola alimentare, metterla in un sacchetto di plastica ben chiuso e lasciar riposare almeno 12-14 ore prima di utilizzarla.


PS: Io la mia pasta di zucchero l'ho aromatizzata all'estratto liquido di vaniglia. Ne ho messo 1 cucchiaino nella glassa prima di aggiungerla nella ciotola con l'altro zucchero a velo. Voi potete scegliere quello che volete. XD

New Day??...New Cake!!!! S.Honoré!!!

Oggi la giornata è iniziata alla grande!!! Dopo la cyclette e un pò di addominali per tenersi in forma, mi è venuta voglia di fare un dolce, e siccome mi è avanzata un pò di pasta sfoglia e bignè che ho preparato l'altro ieri...ho deciso di preparare la mitica SAINT HONORE'!!!
Mi è bastato solo preparare il pan di spagna, preparare la crema pasticcera e crema al cioccolato, montare un pò di panna fresca ed ecco qua...